fbpx
CONTATTACI
categoria-catastale-cosa-e-elenco-completo-a-cosa-serve-quando-vendi-casa-immobiliare-milano-e-brianza-casa&style

Categoria Catastale: cos’è, elenco completo, a cosa serve quando vendi casa

Quando si tratta di vendere casa, la categoria catastale rappresenta un elemento fondamentale che ogni proprietario deve conoscere. Influisce infatti direttamente su molti aspetti della compravendita immobiliare. In questo articolo esploreremo il significato della categoria catastale, le sue funzioni principali e come essa può influenzare il processo di vendita di una casa. Risponderemo in modo chiaro e dettagliato alle domande più frequenti, aiutandoti a comprendere l’importanza di questo fattore nel mercato immobiliare.

Cos’è la categoria catastale?

La categoria catastale è un codice alfanumerico che classifica gli immobili in base alla loro destinazione d’uso e alle loro caratteristiche. Essa rappresenta il primo tassello di un sistema di identificazione catastale che permette di distinguere tra fabbricati con differenti caratteristiche e potenzialità reddituali.

A cosa serve la categoria catastale?

La categoria catastale assume un ruolo fondamentale in molteplici aspetti legati agli immobili:

  • Calcolo delle imposte: La categoria catastale, insieme alla classe catastale, costituisce la base per il calcolo di diverse imposte sugli immobili, come l’IMU (Imposta Municipale Unica).
  • Finanziamenti: La conoscenza della categoria catastale è spesso richiesta per l’ottenimento di mutui o prestiti ipotecari, in quanto influisce sulla valutazione dell’immobile e sulla sua capacità di generare reddito.
  • Contratti di locazione: La categoria catastale influisce sul contratto di locazione, ma non determina direttamente il canone di locazione, che è solitamente stabilito tramite accordo tra le parti e influenzato dal mercato.
  • Valutazione immobiliare: La categoria catastale è un dato imprescindibile per la stima del valore di un immobile, sia per fini commerciali che per decisioni personali.

Quali sono le categorie catastali?

Il Catasto Italiano prevede gruppi di categorie catastali, ognuno dei quali racchiude immobili con destinazioni d’uso omogenee. Ogni categoria catastale è a sua volta suddivisa in classi catastali, da 1 a n, che indicano la produttività dell’immobile all’interno della sua categoria.

ELENCO CATEGORIE CATASTALI

IMMOBILI A DESTINAZIONE ORDINARIA

GRUPPO A
  • A1 – Abitazioni di tipo signorile
  • A2 – Abitazioni di tipo civile
  • A3 – Abitazioni di tipo economico
  • A4 – Abitazioni di tipo popolare
  • A5 – Abitazioni di tipo ultrapopolare
  • A6 – Abitazioni di tipo rurale
  • A7 – Abitazioni in villini
  • A8 – Abitazioni in ville
  • A9 – Castelli, palazzi di eminenti pregi artistici e storici
  • A10 – Uffici e studi privati
  • A11 – Abitazioni ed alloggi tipici dei luoghi
GRUPPO B
  • B1 – Collegi e convitti; educandati, ricoveri, orfanotrofi, ospizi, conventi, seminari e caserme
  • B2 – Case di cure ed ospedali (quando per le loro caratteristiche risultano comparabili con le unità tipo di riferimento)
  • B3 – Prigioni e riformatori
  • B4 – Uffici pubblici
  • B5 – Scuole, laboratori scientifici
  • B6 – Biblioteche, pinacoteche, musei, gallerie, accademie, che non hanno sede in edifici della categoria A/9
  • B7 – Cappelle ed oratori non destinati all’esercizio pubblico dei culti
  • B8 – Magazzini sotterranei per deposito derrate
GRUPPO C
  • C1 – Negozi e botteghe
  • C2 – Magazzini e locali di deposito
  • C3 – Laboratori per arti e mestieri
  • C4 – Fabbricati e locali per esercizi sportivi
  • C5 – Stabilimenti balneari e di acque curative
  • C6 – Stalle, scuderie, rimesse e autorimesse
  • C7 – Tettoie chiuse o aperte

IMMOBILI A DESTINAZIONE SPECIALE

GRUPPO D
  • D1 – Opifici
  • D2 – Alberghi e pensioni
  • D3 – Teatri, cinematografi, sale per concerti e spettacoli e simili
  • D4 – Case di cura ed ospedali (quando per le loro caratteristiche non sono comparabili con le unità tipo di riferimento)
  • D5 – Istituti di credito, cambio ed assicurazione (quando per le loro caratteristiche non sono comparabili con le unità tipo di riferimento)
  • D6 – Fabbricati e locali per esercizi sportivi (quando per le loro caratteristiche non sono comparabili con le unità tipo di riferimento)
  • D7 – Fabbricati costruiti o adattati per speciali esigenze di una attività industriale e non suscettibili di destinazione diversa senza radicali trasformazioni
  • D8 – Fabbricati costruiti o adattati per speciali esigenze di una attività commerciale e non suscettibili di destinazione diversa senza radicali trasformazioni
  • D9 – Edifici galleggianti o sospesi, assicurati a punti fissi al suolo: ponti privati soggetti a pedaggio D/10 – Fabbricati per funzioni produttive connesse alle attività agricole

IMMOBILI A DESTINAZIONE PARTICOLARE

GRUPPO E
  • E1 – Stazioni per servizi di trasporto terrestri, marittimi ed aerei
  • E2 – Ponti comunali e provinciali soggetti a pedaggio
  • E3 – Costruzioni e fabbricati per speciali esigenze pubbliche
  • E4 – Recinti chiusi per speciali esigenze pubbliche
  • E5 – Fabbricati costituenti fortificazioni e loro dipendenze
  • E6 – Fari, semafori, torri per rendere l’uso pubblico l’orologio comunale
  • E7 – Fabbricati destinati all’uso pubblico dei culti
  • E8 – Fabbricati e costruzioni nei cimiteri, esclusi i colombari, i sepolcri, e le tombe di famiglia
  • E9 – Edifici a destinazione particolare non compresi nelle categorie precedenti del gruppo E.

CATEGORIE FITTIZIE

GRUPPO F
  • F1 – Area urbana
  • F2 – Unità collabente
  • F3 – Unità in corso di costruzione
  • F4 – Unità in corso di definizione
  • F5 – Lastrico solare
  • F6 – Fabbricato in attesa di dichiarazione
  • F7 – Infrastrutture di reti pubbliche di comunicazione

Come si fa a sapere la categoria catastale di un immobile?

La categoria catastale di un immobile può essere facilmente reperita attraverso la visura catastale, un documento ufficiale che contiene le informazioni catastali di un fabbricato. La visura catastale può essere richiesta presso l’Agenzia delle Entrate, online o tramite un tecnico abilitato.

Chi stabilisce la categoria catastale di un immobile?

La categoria catastale viene assegnata dall’Agenzia delle Entrate sulla base di una serie di rilievi tecnici e documentali che riguardano l’immobile, tra cui:

CONTATTACI E VALUTA CASA TUA
  • Destinazione d’uso
  • Caratteristiche costruttive (superficie, vani, stato di conservazione)
  • Ubicazione
  • Reddito catastale potenziale

Quando cambia la categoria catastale di un immobile?

La categoria catastale di un immobile può subire modifiche in alcune specifiche casistiche:

  • Cambio di destinazione d’uso: Se un immobile viene adibito ad un uso diverso rispetto a quello originario, è necessario richiedere la variazione della categoria catastale. Ad esempio, la trasformazione di un negozio in un’abitazione comporta il passaggio da una categoria C ad una A.
  • Ristrutturazione edilizia: In caso di ristrutturazione edilizia che modifica significativamente le caratteristiche dell’immobile, potrebbe verificarsi una variazione della categoria catastale.
  • Errori catastali: Se la categoria catastale assegnata all’immobile risulta errata, è possibile richiederne la correzione all’Agenzia delle Entrate.

Come cambiare la categoria catastale di un immobile?

Per modificare la categoria catastale di un immobile è necessario seguire una specifica procedura che prevede:

  • Presentazione di una domanda di variazione catastale: La domanda, corredata da documentazione tecnica e catastale, deve essere inoltrata all’Agenzia delle Entrate tramite un tecnico abilitato.
  • Sopralluogo del tecnico: Un tecnico dell’Agenzia delle Entrate effettuerà un sopralluogo dell’immobile per verificare le modifiche apportate e la correttezza della nuova categoria catastale proposta.
  • Rilascio della nuova visura catastale: A seguito dell’accertamento, l’Agenzia delle Entrate rilascerà una nuova visura catastale con la categoria catastale aggiornata.

 

Conoscere la categoria catastale del proprio immobile è fondamentale per chiunque intenda vendere casa. Questo dato influisce sul calcolo delle imposte, sulla stipula dei contratti, sull’ottenimento di finanziamenti e sulla valutazione complessiva dell’immobile. La consapevolezza della categoria catastale ti permette di prendere decisioni informate e di evitare complicazioni durante il processo di vendita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA | Agenzia Immobiliare Milano e Brianza | CASA&STYLE

CONTATTACI E VALUTA CASA TUA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *